Lo stress nascosto innesca

Lo stress nascosto innesca

Poiché il concetto di stress è stato incorporato, è stato ampiamente studiato da diverse discipline, compresa la psicologia.

Principalmente, quando si cerca di capire lo stress, il nostro sguardo è stato messo nei cambiamenti che si verificano negli esseri umani, apparentemente sollevati da focolai estrinseci all'individuo, cioè elementi che sono nell'ambiente e che generano questa risposta che finisce per sbilanciare il fisico e armonia emotiva.

Da una prospettiva diversa, lo psichiatra americano David R. Hawkins afferma che ciò che può davvero essere stressante per alcuni, non è per altri, poiché Lo stress emerge da fattori interni che operano nei soggetti, ciò che gli individui tengono puntualmente nella loro mente; Pertanto, non è possibile fuggire da lui. Ma quali sono quei determinanti interni? Come operano? E come dovrebbe essere risolto questo problema se non causato da fattori esterni?

  • Articolo correlato: "5 abitudini per imparare a controllare i nervi su base da giorno a un giorno"

Conoscere lo stress e i loro trigger

Lo stress non è caratterizzato dall'essere una risposta negativa, Dal momento che svolge una funzione adattiva e di sopravvivenza.

Tuttavia, secondo ciò che Lazaro ha raccolto nel 1966, se l'individuo ha la percezione che le risorse personali non siano sufficienti per affrontare con successo una situazione, potrebbe esserci una valutazione non positiva contro lo stimolo, risultando come conseguenze manifestazioni fisiche e manifestazioni e emotivo, emotivo, emotivo, emotivo, emotiva, emotiva, emotiva, emotiva, emotiva, emotiva, emotiva, emotiva, emotiva, emotiva, emotiva come dolori muscolari nel collo o nella schiena, mal di testa, disagi digestivi, anomalie del sonno, sintomi ansiosi o depressivi, tra gli altri e, a seconda della cronicità dello stress, scatenare.

La mente umana

La mente umana può essere rappresentata come un iceberg. La parte che galleggia sull'acqua è ciò che le persone sono a conoscenza, il che può rendere visibile dal loro mondo soggettivo. Tuttavia, esiste una parte molto maggiore della sua interiorità, che ha una grande influenza su come si sentono e agiscono, e che in questa metafora è rappresentato da tutto ciò che è sotto la superficie; Questo sarebbe l'inconscio.

La dimensione inconscia dell'esperienza umana ospita un enorme gruppo di informazioni sugli altri e se stessi, questo viene messo in gioco in ogni momento di interazione. In quest'area c'è una raccolta di sistemi di emozioni, sentimenti, convinzioni e ricordi che influenzano silenziosamente il modo di sentire ed essere nel mondo.

Il ruolo delle credenze e delle posizioni

Non è strano osservare che individui diversi reagiscono in modo diverso dalla stessa situazione, ci sono quelli che ascoltano un certo tipo di musica che si sente calma e bene, mentre altri vogliono solo che il suono si fermi; Un'opera intellettuale ad alta complessità che per alcuni può essere spaventata, per altri è possibile che rappresenti una sfida stimolante. L'elenco degli esempi è ampio.

Queste distinzioni individuali rispondono a quelle posizioni che sono prese e ai sistemi di credenze che operano, consapevolmente o inconsciamente: "Non mi piace quella musica", "la musica classica è rilassante", "Non sono in grado di raggiungerla abbastanza Per raggiungerlo "," Il mio capo non mi apprezza "," Sono bravo per questo "," le persone noiose rimangono a casa un sabato sera "," Devo essere produttivo, se non sarà un giorno perduto ", "Old Age no è attraente", "Non posso essere solo", "Alla mia età avrei dovuto raggiungere questo", "Non sono abbastanza" ..

Tutte queste idee e molte altre, Sono stati inseriti nella mente innocente delle persone dalla cultura e dalla società, e anche a seguito della genitorialità, E parlano più di se stessi che della situazione particolare o dello stimolo, poiché sono gli esseri umani che forniscono un certo significato o interpretazione, condizionando loro la loro reazione.

  • Potresti essere interessato: "Schemi cognitivi: come è organizzato il nostro pensiero?"

Il ruolo delle emozioni e dei sentimenti

Avendo compreso la rilevanza dei pensieri e delle credenze, è essenziale collegare queste nozioni a quelle di sentimenti ed emozioni, poiché il timone della mente lo ha.

Ogni sensazione corrisponde a una condensa di un gran numero di pensieri, repressi e soppressi anche durante il ciclo di vita, poiché l'essere umano ha una tendenza importante a provare a fuggire da ciò che si sente. Tuttavia, tutta questa energia psichica accumulata Cerca modi per esprimerti malsano, emergendo attraverso le malattie psicologiche ed esprimendo anche corporeo, attraverso alcune condizioni psicosomatiche o malattie fisiche.

Queste sensazioni si esprimono in modo da produrre uno squilibrio, perché ogni individuo gestisce ciò che provano attraverso alcuni meccanismi che consentono loro di continuare a lavorare senza dover affrontare direttamente le proprie emozioni e sentimenti, al loro interno i più noti sono la repressione sono la repressione sono, soppressione, espressione e fuga.

In soppressione e repressione, le emozioni e i sentimenti sono messi da parte, selezionato in base alla socializzazione. In repressione, ciò accade inconsciamente e all'interno dei meccanismi più utilizzati per svolgere questo compito sono la negazione e la proiezione, mentre nella soppressione si verifica consapevolmente.

La pressione delle emozioni soppresse è espressa come cambiamenti di umorismo, tensione di irritabilità nei muscoli del collo e della schiena, mal di testa, crampi, disturbi mestruali, colite, indigestione, insonnia, ipertensione, allergie e altre condizioni somatiche.

Per quanto riguarda l'espressione, quello che succede è quello L'esperienza emotiva viene esternalizzata attraverso il linguaggio e/o il corpo. Tuttavia, questa strategia consente solo una quantità sufficiente di pressione di alleviare in modo che il resto dell'energia possa rimanere soppresso. Inoltre, questo tipo di meccanismo si traduce nella sensazione da amplificare.

In relazione alla fuga è correlata Con l'evitamento delle emozioni attraverso l'intrattenimento. Il timore delle persone di affrontarli porta ad assorbire varie attività di evitamento come social network, programmi televisivi, navigazione costante a Internet, videogiochi, pasti, droghe e/o alcol, tra gli altri comportamenti.

A riguardo, David Hawkins sottolinea che lo stato ottimale dell'essere umano è caratterizzato da felicità, soddisfazione, pace e gioia; tuttavia, Questi stati sono oscurati dalle nuvole di emozioni negative represse e accumulate, che genera un tipo di percezione specifico del mondo.

Ad esempio, che detiene un alto livello di rabbia e risentimento interni, tenderanno a vedere l'ostilità e la belligeranza negli altri e nelle situazioni, generando pensieri di attacco, ingiustizia e vendetta, mentre quella persona che è dominata dalla paura della paura, osserverà una spaventosa e mondo pericoloso, producendo l'emergere di vulnerabilità, tragedia, impotenza, tra gli altri. Questo è il caso di ogni emozione negativa che copre come velo la possibilità degli individui di vedere la realtà.

Alleviare lo stress

Quando il problema dello stress per lo spazio interno degli umani, diventa evidente La risposta in relazione al suo sollievo non dovrebbe essere ricercata negli stimoli che il mondo fornisce, ma in un lavoro personale associato alla dimensione emotiva Ciò consente di rilasciare la pressione accumulata delle emozioni e dei sentimenti repressi, oltre a smontare quei sistemi che limitano e favoriscono l'emergere di queste emozioni negative. Poiché quali soggetti fisici e psicologicamente sbilanciati sono ciò che mantengono nella loro mente.

Commenti finali

Come abbiamo visto, Lo stress è la conseguenza dei trigger nascosti all'interno dello stesso individuo, Le emozioni soppresse trovate nella mente e i sistemi di credenze associati. Ciò che è una vulnerabilità personale a una risposta allo stress a determinati stimoli, che saranno condizionati da fattori che spesso influenzano inconsciamente.

Pertanto, il modo in cui questi processi operano implica una grande usura a causa delle enormi quantità di energia che vengono utilizzate per sostenere questi meccanismi e mantenere l'inconscio tutto ciò che sta reprimendo e sopprimendo, che genera una stagnazione nei processi di crescita personale, e l'emergere di malattie fisiche e mentali.

In conclusione, poiché la causa dello stress non è esterna, è comprensibile che la migliore strategia di approccio sia concentrarsi sul mondo interiore delle persone, poiché in questo modo si può fare che aiuta a modificare credenze e giudizi relative a ciò che è fuori e all'interno , oltre a sbarazzarsi delle emozioni represse, fare stress può essere eliminato e prevenuto.