5 idee chiave per comprendere la depressione

5 idee chiave per comprendere la depressione

La depressione maggiore è un'alterazione psicologica che viene spesso spiegata attraverso concetti molto vaghi e generali. In una certa misura non è strano, poiché questa alterazione psicopatologica è complicata da coprire, data la sua complessità.

In questo articolo vedremo con qualche dettaglio in cosa consiste questo disturbo psicologico, attraverso un tour di diverse idee chiave per capire cos'è la depressione.

  • Articolo correlato: "I 6 tipi di disturbi dell'umore"

Idee chiave per comprendere la depressione maggiore

Con i disturbi psicologici più frequenti, si verifica molto che proprio perché fa parte della cultura popolare, è facile per i miti concettuali e le deformazioni su di loro. Questo accade anche con Depressione, una psicopatologia di cui praticamente tutti hanno sentito, ma che pochi conoscono bene i loro dettagli.

Quest'ultimo è normale, ovviamente; Nessuno è obbligato a sapere tutto, e più prima di serie di conoscenze piene di sfumature e complessità, come accade con la natura mutevole e variante (secondo l'individuo che le sviluppa) dei disturbi mentali.

Tuttavia, sì È importante conoscere almeno alcune idee di base sui disturbi depressivi in ​​generale; Grazie a ciò sarà più facile rilevare rapidamente i loro sintomi e cercare un aiuto professionale nel tempo, aiutare le persone nel nostro ambiente che possono soffrire di questa alterazione e nemmeno la colpa per il disagio generato dalla psicopatologia.

In questo senso, qui troverai, come riassunto, una serie di idee chiave che ti aiuteranno a capire cosa è e come si comporta la depressione maggiore.

1. Non è una malattia puramente medica

Tutti i disturbi psicologici hanno parte delle loro cause nei processi biologici che derivano dal funzionamento del corpo, e in particolare a quelli che hanno a che fare con l'attività nervosa del cervello e con la produzione e la regolazione degli ormoni.

Tuttavia, a differenza di ciò che accade con le malattie tipicamente affrontate dalla medicina, è anche vero Gran parte delle cause e dei grilletti della depressione non sono biomedici, ma psico-socialmente. Mentre un'infezione virale o una lesione muscolare possono essere analizzate e affrontate clinicamente tenendo conto di alcune strutture molecolari e tessuti cellulari che si trovano solo in quell'individuo, in problemi psicologici il problema non può essere ridotto a ciò che accade all'interno della persona, ma si estende anche ai loro Contesto: al modo in cui interagisce con lui nei suoi giorni per giorno, e nel modo in cui lo influenza.

Pertanto, per superare la depressione, dobbiamo intervenire nei processi psicologici che si riflettono nelle azioni della persona. Queste azioni possono consistere in schemi di comportamento osservabili (come passare molte ore al giorno senza lasciare il letto o divano) e altre che consistono in processi mentali (come aggrapparsi alle credenze pessimistiche su se stessi).

2. Nessuno è da biasimare per la depressione

Da quello che abbiamo visto nella sezione precedente, la depressione ha un aspetto comportamentale. Tuttavia, non dovremmo cadere nell'errore di presumere che ogni persona che ha sviluppato depressione sia da biasimare.

Non dobbiamo dimenticarlo Il fatto che qualcosa non abbia cause esclusivamente biologiche non significa che sia la sua produzione, O che semplicemente avendo preso una serie di decisioni, la psicopatologia non sarebbe emersa.

Mentre molte delle complicazioni con le cause biologiche che ci colpiscono sono facilmente curabili (ad esempio, problemi di visione curabili con occhiali o interventi chirurgici), numerosi modi di disagio psicologico che ci colpiscono di giorno in giorno appaiono in noi dall'apprendimento da che eseguiamo automaticamente e inconsciamente, e sebbene siano dati dalle nostre interazioni sociali, non siamo in grado di "eliminarli" dal nostro modo di comportarci. Ad esempio, l'effetto di aver perso una persona cara, che non esisterebbe se non avessimo sviluppato un legame emotivo con quella persona.

In breve, che qualcosa ha origini nell'apprendimento che abbiamo fatto e nei modelli di comportamento che abbiamo interiorizzato Non ha nulla a che fare con la nostra capacità di controllare quel fenomeno psicologico, Allo stesso modo in cui alcune alterazioni mediche possono essere risolte nel giro di poche ore e altre durano una vita.

  • Potresti essere interessato: "Gli 8 tipi di emozioni (classificazione e descrizione)"

3. L'emozione principale della depressione non è sempre tristezza

Molte persone credono che la depressione sia qualcosa di simile alla tristezza presa all'estremo, ma questo non è vero. Prima di tutto, La differenza tra la depressione della sofferenza e non la sofferenza è qualitativa, non quantitativa: Non si tratta di sperimentare molta tristezza o qualsiasi altro tipo di emozione normale, ma di sintomi di sofferenza che, insieme, non si verificano nelle persone senza problemi di salute mentale.

In secondo luogo, molte persone con depressione non usano nemmeno il termine "tristezza" per esprimere ciò che provano: è ancora più comune parlare di disinteresse, mancanza di motivazione o disperazione, riferendo l'appiattimento affettivo a quale tristezza sarebbe un'emozione più intensa che Quello che si sente.

4. Il problema è il disagio, non "l'etichetta"

Ciò che deve essere superato non è "l'etichetta" di essere una persona con depressione, ma il disagio in sé. I disturbi psicologici non sono una parte essenziale dell'identità di una persona, poiché se lo fossero, non ci sarebbero ragioni per trattarli, e d'altra parte si sa che nella maggior parte dei casi sono curabili e possono essere mitigati attraverso la terapia.

Dire che qualcuno ha una depressione significa solo che hanno sviluppato una serie di forme di disagio che è utile chiamare "depressione" per comprenderne il funzionamento e offrire soluzioni; Ciò non implica che il concetto di "depressione" sia inseparabile dal "io" della persona. In ogni caso, ciò che farà parte dell'identità di quell'individuo è l'insieme di azioni da svolgere per relazionarsi con quel disturbo mentre quest'ultimo dura.

5. La depressione si sovrappone molto all'ansia

Sebbene tutto ciò che riguarda la depressione ci fa pensare a "girato" o un atteggiamento passivo e una sensazione di impotenza per la vita, in pratica il suo modo di sperimentare la vita è di solito più complesso.

Per esempio, Molte persone che hanno sviluppato la depressione dei pagatori presentano anche problemi di ansia; Questo è ciò che è noto come un'immagine ansiosa. In tal modo, sintomi come la demotivazione e la disperazione sono combinati con momenti in cui la persona sperimenta un'alta attività nervosa che la porta ad essere "vigile", attenta al minimo segno che deve reagire rapidamente davanti a un pericolo ottenziale.

Stai cercando un trattamento psicologico per la depressione?

Se noti di soffrire di un problema emotivo che influisce negativamente sulla qualità della vita, Ti invito a contattarmi per iniziare un processo di psicoterapia. Sono uno psicologo federato dal FEAP e ho più di 20 anni di carriera professionale che frequentano persone dall'ambito della psicoterapia. Attualmente faccio sessioni di faccia a faccia nella mia consultazione a Siviglia e anche sessioni online per videochiamata.